Giampiero Mughini: altezza, peso, vita privata, carriera, Moglie, Juventus, Ballando con le stelle, Instagram

Giampiero Mughini: altezza, peso, vita privata, carriera, Moglie, Juventus, Ballando con le stelle, Instagram

Chi è Giampiero Mughini?

Giampiero Mughini è un giornalista, opinionista e personaggio televisivo italiano

Quant’è alto Giampiero Mughini? Quanto pesa?

Giampiero Mughini  è alto 175 cm e pesa circa 70 kg.

Giampiero Mughini – La Scheda

  • Vero Nome: Giampiero Mughini
  • Data di Nascita: 16 Aprile 1941
  • Età: 81 anni
  • Luogo di Nascita:
  • Segno Zodiacale: Ariete
  • Altezza: 175 cm
  • Peso: 70 kg
  • Social: Instagram
  • Famiglia:
  • Relazioni: Michela Pandolfi
  • Partner lavorativi:

Biografia

Giampiero Mughini è nato il 16 Aprile 1941 a Catania, da madre siciliana e padre toscano. Cresce a Catania dove consegue la maturità classica, e in seguito si laurea in lingue e letterature moderne con votazione 110/110 e lode presso l’Università degli Studi di Roma “La Sapienza” con una tesi in letteratura francese.

Nel 1970 si trasferisce a Roma, dove vive tuttora. Nella sua cosa colleziona oggetti in stile Liberty, fotografie d’epoca, tavole autentiche di famosi illustratori italiani del Novecento. La sua libreria personale conta di ventimila libri, di cui duemila molto rari: tra essi la prima edizione di Canti Orfici (1914) di Dino Campana e di Ossi di seppia (1925) di Eugenio Montale.

Ha venduto una collezione di 775 pezzi, contenente volumi, riviste e poster originali del futurismo, a una libreria antiquaria, a espositori e a collezionisti privati.

Nel 2006 viene operato per un tumore alla prostata, di cui parlerà pubblicamente nel 2008.

È iscritto all’associazione Nessuno tocchi Caino, gruppo contro la pena di morte

Vita privata

Giampiero Mughini, dagli anni ’90, è sposato con Michela Pandolfi, affermata costumista

Carriera

Nel dicembre del 1963 a Catania fonda la rivista Giovane Critica che, insieme ad altre, accompagnerà il sorgere del Sessantotto. Nel maggio del 1968 partecipa alle manifestazioni studentesche a Parigi, mentre fa il lettore di italiano al liceo Hoche di Versailles.

Nel gennaio del 1970 inizia la sua carriera di giornalista scrivendo per il quotidiano Paese Sera a Roma. 

Nel 1969 è tra i fondatori del giornale Il manifesto, che però lascia dopo soli tre mesi per incompatibilità con i colleghi.

È stato direttore responsabile del giornale del movimento politico Lotta Continua, che lascia nel 1971.

Negli anni ottanta lascia gli ambienti di sinistra che ha segnato quasi vent’anni della sua militanza politica, pubblicando il libro Compagni addio. Nel 2009 nel libro Gli anni della peggio gioventù. L’omicidio Calabresi e la tragedia di una generazione, criticò duramente Lotta Continua.

Nel 1980 è autore del documentario Nero è bello della trasmissione Primo piano in onda su Rai Due, uno storico reportage nel quale Giampiero Mughini esplora gli ambienti giovanili, i circoli intellettuali e i sodalizi della destra neofascista italiana, con puro spirito giornalistico di indagine e conoscenza.

Per alcuni anni scrive per L’Europeo e Panorama, collabora con il Foglio.

Nel 1987 si fa conoscere dal grande pubblico televisivo per la sua partecipazione come ospite fisso alla trasmissione Ieri, Goggi e domani. Negli anni novanta, si fa conoscere per i suoi interventi sempre pungenti e coloriti  al Maurizio Costanzo Show e a L’appello del martedì.

Ma la popolarità al grande pubblico arriva nel 1998 quando diventa una presenza fissa al programma televisivo Controcampo, dove si distingue per ironia e vivacità e per essere un grande tifoso della Juventus. Rimane nella trasmissione sino al 2010.

Nel maggio 2007 viene radiato dall’albo dei giornalisti dal Consiglio regionale dell’Ordine dei giornalisti del Lazio, per aver scritto due articoli pur essendo stato sospeso a causa di uno spot di telefonini; da allora è un freelance e fino al 2014 ha scritto sul quotidiano Libero di Vittorio Feltri.

Nel 2015 invece è opinionista e ospite fisso nel programma Estate in Diretta su Rai 1, condotto da Salvo Sottile ed Eleonora Daniele

Cinema

Nel 1978 interpreta il ruolo dell’intellettuale nel film “Ecce Bombo” di Nanni Moretti e nel 1981 in Sogni d’oro è un cinico presentatore televisivo.

Nel 1998 fa parte del cast “Il Mio West” di Leonardo Pieraccioni, diretto da Giovanni Veronesi..

Nel 2008 interpreta se stesso nel film “L’allenatore nel pallone 2”, di Sergio Martino

Ballando con le stelle

Giampiero Mughini farà parte del cast della dicissettesima edizione del talent di Rai Uno, condotto da Milly Carlucci che partirà l’8 Ottobre 2022.

Ballerà in coppia con Veera Kinnunen

Il cast è composto da:

Luisella Costamagna, Gabriel Garko, Dario Cassini, Enrico Montesano, Marta Flavi, Rosanna Banfi, Alessandro Egger, Ema Stokholma, Paola Barale, Lorenzo Biagiarelli, Iva Zanicchi  e Alex Di Giorgio.

Al banco della giuria ci saranno Fabio Canino, Ivan Zazzaroni, Carolyn Smith, Guillermo Mariotto e Selvaggia Lucarelli per la diciassettesima edizione del programma. Come commentatore torna  Alberto Matano, mentre nella parte della giuria popolare, ad affiancare Rossella Erra ci saranno Simone Di Pasquale e Sara Di Vaira.

Giampiero Mughini – Instagram

Share:
mm

Author: Emilio Ginanneschi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.