Nino D’Angelo: altezza, peso, età, carriera, figli, Ballando Con Le Stelle

Nino D’Angelo: altezza, peso, età, carriera, figli, Ballando Con Le Stelle

Chi è Nino D’Angelo?

Nino D’angelo è un cantante e attore italiano

Quanto è alto Nino D’Angelo? Quanto pesa?

Nino D’Angelo è alto 165cm e pesa 70kg circa.

Quanti anni ha Nino D’Angelo?

Nino D’Angelo ha 65 anni.

Dove abita Nino D’Angelo?

Attualmente vive a Roma, dove ha una fantastica casa, con un grande giardino e piscina.

Nino D’Angelo – La Scheda

Nome: Gaetano D’Angelo
Data di nascita: 21 gGiugno 1957
Luogo di nascita: Napoli
Età: 65 anni
Segno Zodiacale: Cancro
Altezza: 165 cm
Peso: 70 kg
Profili social: Instagram
Famiglia: Antonio D’Angelo, Vincenzo D’Angelo
Relazioni: Annamaria Gallo

Biografia

Nino D’Angelo, Gaetano all’anagrafe, è nato il 21 giugno 1957 a Napoli, nel quartiere di San Pietro a Patierno, ma cresce a Casoria. Primo di sei fratelli la sua è un’infanzia difficile, viste le precarie condizioni economiche della famiglia. Lascia presto la scuola e inizia a lavorare come commesso in un negozio di scarpe, ma anche come cantante ai matrimoni e come gelataio alla stazione di Napoli Centrale.

Nel 1990, dopo la scomparsa dei suoi genitori, D’Angelo cade in depressione, da allora, dopo un tentativo di suicidio, si professa cattolico e si sente legato a san Gennaro.

Moglie e figli

Il 25 luglio 1979 si sposa con Annamaria Gallo (all’epoca 16enne), dalla quale ha avuto due figli: Antonio (1979) e Vincenzo (1983).

 

Carriera

Nel 1975 Nino D’Angelo partecipa alla manifestazione Voci Nuove di Napoli, dopo una breve gavetta musicale, nel 1976 con il suo primo 45 giri, pubblicato grazie al sostegno economico della famiglia, “‘A storia mia (‘O Scippo), arriva un immediato successo a livello regionale. Il singolo diventa poi un album con lo stesso titolo che raggiunse la notorietà anche nelle altre regioni meridionali sfiorando le 50 000 copie vendute.

Inizia a lavorare anche in teatro, nelle sceneggiate napoletane, come ‘A storia miaEsposito TeresaL’Onorevole‘A parturente. La sua prima sceneggiata è Monaca e Mamma, scritta e diretta dai maestro Vincenzo Gallo, suo suocero, noto autore di musica napoletana dell’epoca

Nel 1981 esordisce al cinema, con Celebrità (ispirato all’album omonimo uscito nel 1980) con la regia di Ninì Grassia, a cui fanno seguito L’ave maria del 1982 e Lo studente del 1983. Nel 1982-83 interpreta Tradimento e Giuramento con Mario Merola.

Negli stessi anni arrivano l’album e il film ‘Nu jeans e ‘na maglietta. L’album vende più di un milione di copie, e il film riesce a tenere testa negli incassi a Flashdance. Inizia così il “fenomeno Nino D’Angelo” il cui marchio di fabbrica è il suo caschetto biondo, famoso al pari di quelli di Raffaella Carrà e Caterina Caselli.

Nel 1983 pubblica in successione due album che lo portano al successo nazionale: Sotto ‘e stelle e Forza campione. In questo periodo interpreta anche film che sbancano al botteghino tra cui: La discotecaUno scugnizzo a New York, e Popcorn e patatine.

Dal 1986 inizia anche tour internazionali che lo portano in Belgio, in Germania, negli Stati Uniti e in Francia.

Nel 1990 il suo look cambia totalmente, tagliando il mitico caschetto biondo e producendo canzoni non più basate solo su storie d’amore, ma anche di socialità e di vita quotidiana come: …e la vita continua (1991), Bravo ragazzo (1992) e Tiempo (1993).

Nel 1991 torna al cinema con Fatalità, diretto da Ninì Grassia con Nina Soldano e Francesco Paolantoni.

Nel 1996 la regista Roberta Torre gli propose di girare un cortometraggio, Vita a volo d’angelo, che fu poi presentato al Festival di Venezia, dove riscosse molti apprezzamenti. L’anno dopo realizza la colonna sonora per il primo lungometraggio della Torre, Tano da morire, col quale D’Angelo ha vinto, tra altri premi, il David di Donatello come miglior musicista e il Nastro d’argento per la miglior musica.

Dal 2006 al 2010, per nomina diretta di Antonio Bassolino, è stato il direttore artistico del Teatro Trianon Viviani di Napoli.

 

Festival di Sanremo

Nino D’Angelo è uno dei grandi nomi sul palco del Festival di Sanremo. Vi partecipa la prima volta nel 1986 con Vai, che si piazza al settimo posto.

Nel 1999 gareggia nuovamente con Senza giacca e cravatta cantata insieme a Brunella Selo, raggiungendo l’ottavo posto e il premio della critica.

D’Angelo torna a Sanremo nel 2002 con Marì e nel 2003 con ‘A storia ‘e nisciuno.

Nel 2010 insieme a Maria Nazionale, torna al Festival con Jammo jà, canzone sulla Questione Meridionale, presentata interamente in lingua napoletana: la canzone non accede alla finale.

Nel 2019 porta il brano Un’altra luce in coppia col rapper Livio Cori, col quale si classifica all’ultimo posto.

Ballando con Le Stelle

Nino D’Angelo farà parte del cast della dicissettesima edizione del talent di Rai Uno, condotto da Milly Carlucci che partirà l’8 Ottobreo 2022.

Il cast è composto da:

Luisella Costamagna, Giampiero Mughini, Dario Cassini, Enrico Montesano, Marta Flavi, Rosanna Banfi, Alessandro Egger, Ema Stokholma, Paola Barale, Lorenzo Biagiarelli, Gabriel Garko e Alex Di Giorgio e Iva Zanicchi.

Al banco della giuria ci saranno Fabio Canino, Ivan Zazzaroni, Carolyn Smith, Guillermo Mariotto e Selvaggia Lucarelli per la diciassettesima edizione del programma. Come commentatore torna  Alberto Matano, mentre nella parte della giuria popolare, ad affiancare Rossella Erra ci saranno Simone Di Pasquale e Sara Di Vaira.

 

Nino D’Angelo Instagram

Share:
mm

Author: Barbara Battisti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.